Accade in questo periodo..

ape sul fiore

Accade in questo periodo..

Accade in questo periodo, di sentire solo il ronzio delle api, il resto è silenzio.
Fa strano, molto strano, viaggiare da un apiario all’altro senza traffico e senza la confusione che crea questo. Stare con le api e sentire solo loro, non accade spesso, c’è sempre un altro rumore che accompagna le visite alle api: un decespugliatore, una macchina che passa, i trattori che lavorano. Invece ora le senti bene, senti il ronzio che cambia da famiglia a famiglia, se stanno bene o si stanno lamentando, se se la ridono o se si stanno organizzando per la giornata.
Ascoltando ti accorgi di suoni nuovi, mai sentiti prima. Che stiano comunicando con me?

Quando Luna, il mio cane, abbaia io percepisco il suono diverso a seconda delle circostanze e intuisco il suo perché dell’abbaiare. Perché non potrebbe essere anche con le api? Quindi in questo periodo visito le api più con l’udito che con la vista, un esperienza nuova. Sarò capace di capirle?
In questo silenzio la domanda è sempre la stessa e intanto si lavora. Si va dalle api, si viaggia e si comincia a mettere i melari (il magazzino del miele), li riempiranno? Questo silenzio le farà fare dei raccolti di miele? Sciameranno? Se si, quanto sciameranno?

La stagione a livello climatico è iniziata bene, le api stanno abbastanza bene. Da poco è iniziata la semina del mais, che come spesso accade negli ultimi anni accompagna spopolamenti di famiglie di api (muoiono le api bottinatrici). Non avendo la risposta bisogna solo attendere ed eventualmente scappare veloci veloci, con le api naturalmente.

Ma dai, quest’anno non accadrà dopo le denunce che hanno ricevuto diverse aziende di mais negli scorsi anni. Forse forse quest’anno ci va dritta.
Per concludere: io vado dalle api, voi state a casa.
Vedremo come si evolverà questo periodo per poter organizzare, se possibile le visite al laboratorio del miele.
Un forte abbraccio virtuale.

  • alveare